Il sentiero degli dei

DIFFICOLTA’  zampina

Buongiorno a tutti, io sono Giulia e con alcuni amici e con la mia amica pelosa Shyla vogliamo condividere un bel trekking nella costiera amalfitana.

IMG-20170425-WA0029
Si tratta del famoso sentiero che collega Agerola (440m) a Positano, una passeggiata meravigliosa con un panorama mozzafiato su tutto il golfo e con l’isola di Capri sempre sempre di fronte.
Da Agerola, nei pressi della frazione di Bomerano si seguono le indicazioni per il sentiero che risulta sempre ben segnalato. Se non abbiamo fatto il pieno d’acqua è bene riempire le borracce all’inizio del sentiero servendosi della fontana poichè fino al bivio per Nocelle non incontreremo più acqua. E’ un sentiero molto semplice che tendenzialmente si articola in discesa per cui è veramente accessibile a qualsiasi cane abituato a camminare. Segnalo i numerosi strapiombi che potrebbero disturbare chi soffre di vertigini, pur tuttavia il sentiero è veramente largo ed agevole. IMG-20170425-WA0026

Poco prima di arrivare alla piccolissima frazione di Nocella si incontra la Grotta del Biscotto, i miei amici vi hanno fatto una piccola spedizione esplorativa, ma io e Shyla abbiamo preferito aspettare fuori perchè è molto buia.
Da qui in circa 15 minuti arriviamo alla minuscola frazione di Nocelle; è passata circa un’ora e mezza dalla partenza. Qui possiamo riempire nuovamente le borracce, ma sopratutto dissetarci con una limonata buonissima in un chiosco improvvisato da un simpaticissimo signore del posto.

Da qui le indicazioni per Positano fanno scendere verso la statale che costeggia il mare che però risulta davvero trafficata; avendo Shyla con noi preferiamo evitare i numerosi scalini ed il traffico proseguendo verso il monte Pertuso servendoci della statale che passa in alto che è poco trafficata e che ci porta ugualmente a Positano. Sono passate circa 3 ore da quando siamo partiti. Per ritornare a Nocelle si può prendere un comodo bus oppure fare il percorso a ritroso.

Come ho detto è un sentiero panoramicamente mozzafiato, qualsiasi cane può intraprenderlo a patto che sia abituato a camminare e che non abbia difficoltà a fare qualche scalino. Essendo quasi completamente esposto al sole consiglio di partire di mattina (noi abbiamo lasciato l’auto a Bomerano alle 9:00) ed evitare assolutamente i weekend quando molti turisti intraprendono questo percorso. Segnalo la presenza di numerosi gatti randagi e l’incontro con un gregge di pecore e capre che hanno incuriosito moltissimo Shyla.

Ciao a tutti e alla prossima!

Giulia e Shyla

IMG-20170425-WA0021